Oggi parliamo di social. Non crederai ancora che per attirare clienti servano gattini o frasi melense.
Per gestire al meglio i social serve una strategia seria e studiata nei dettagli. Un piano strategico infatti servirà a raggiungere gli obiettivi prefissati per la propria attività.
Non è facile e serve precisione e professionalità. Per questo è sempre meglio affidarsi ad un esperto. Ma se vuoi cominciare a capire di cosa si tratta ecco un elenco di quello che proprio non può mancare in una strategia per i social media.

Fare il punto:

Una delle prime cose da fare quando si pensa ad una strategia è partire dall’inizio.
Da quanto tempo esiste la tua azienda? Cosa hai ottenuto da quando è nato il tuo business? Quali obiettivi ha raggiunto? Qual è la tua presenza sui social? In che modo li hai usati finora?
In questo momento è anche il caso di dare un’occhiata al contesto entro cui si lavora.

Analizzare come il mercato negli ultimi anni si è modificato nel proprio settore può essere un modo per capire fino a fondo in che modo l’azienda s’inserisce nel settore entro cui opera.

In questa fase si analizza anche il sito web e in che fetta di mercato s’inserisce. Alcuni tools gratuiti disponibili sul web, possono aiutare. Ad esempio Google Analytics offre una panoramica abbastanza ampia per analizzare i dati del sito web.

Analisi swot:

Dopo aver analizzato attentamente il proprio business, è necessario fare un’analisi SWOT che a seguito del primo punto sarà sicuramente più semplice.

Questo schema si basa sulle forze, debolezze, minacce ed opportunità date dall’ambiente interno (ovvero il lavoro svolto all’interno della propria azienda) e dall’ambiente esterno (ovvero come i competitor possono diventare un problema e come trasformare questo in un’opportunità per sviluppare meglio i propri affari).
Quest’analisi è importante in quanto mette sul piatto le problematiche e aiuta a capire in che modo intervenire per risolverle.

Personas:

E’ il momento di fare un’identikit del tuo cliente. Se non l’hai mai fatto, forse è il momento di farlo.
Ti stai domandando in che modo questo ti aiuta per il social media? Con una scheda del cliente tipo saprai a chi ti stai rivolgendo, in che modo parlargli, che cosa gl’interessa ma soprattutto potrai impostare un target preciso per le tue campagne ADV sui social.

Quindi pensa a chi ti rivolgi, se uomo, donna od entrambi, l’età che ha, i suoi interessi, le sue abitudini, che tipo di rapporto ha con le persone con cui lavora…in questo modo avrai un quadro preciso e dettagliato che nel tempo aiuterà a stabilire obiettivi realistici.

Obiettivi:

Ora che hai analizzato il tuo business, capito quali sono i punti di forza, dato un’occhiata ai competitor e stabilito il tuo cliente tipo, sarai in grado di stendere una lista di obiettivi a medio e lungo termine.

Questo è un lavoro importante perché qui stabilirai quali saranno i traguardi da raggiungere con la tua strategia social.
Pensa quindi a dove vorresti arrivare e datti dei propositi reali e raggiungibili.

social media strategy cos'è

Strategia:

Adesso arriva la fase della vera e propria strategia.
I punti di debolezza e di forza ti serviranno anche qui. Punta su quello che sai fare bene e lavora sul resto. Guardati ancora attorno e studia cosa fanno i competitor sui social. Trova i loro punti di debolezza e lavora per svilupparli tu al meglio.

Studia i trend social. Crea contenuti Facebook utili e accattivanti che servano realmente ad avvicinare i tuoi clienti. Pensa a come integrare i trend alla tua strategia e applicali o lavora per riuscire a utilizzarli per il tuo business.

Se serve fatti aiutare da un fotografo per il profilo business di Instagram. Sviluppa uno stile e usalo per i tuoi affari.

Non dimenticarti di inserire nella strategia anche le sponsorizzazioni. Oggi più che mai i social danno visibilità a chi decide d’investire e di pubblicizzare i suo brand.

Come si applica la strategia?

Dopo tutto questo lavoro non si può pensare di lasciare tutto sulla carta. Ecco quindi che entra in campo il calendario editoriale. Attraverso lui potrai mettere in pratica la strategia e pianificare post, video, immagini e contenuti.

Infine confronta i dati, non c’è cosa peggiore di avere una strategia ma non confrontare i dati iniziali con quelli post strategia. Così potrai capire se il piano sta dando i frutti sperati oppure se ci sono delle modifiche da effettuare. Non stiamo parlando infatti di una scienza esatta e pertanto ha bisogno spesso di essere controllato e sistemato. Si basa anche su prove e fallimenti, oltre che su contenuti efficaci e vincenti. Continua con quest’ultimi e calibra invece al meglio quello che hai sbagliato.

Solo così la tua strategia sarà vincente.

TAGS:
adv - canali social - howto